Polski
Italian
English
Français
Español
Português

Contattateci!

+33 (0)5.56.90.82.82

GARANZIE E ASSICURAZIONI DEI CANTIERI IN FRANCIA

Responsabilita Decennale e Civile

COS’È LA RESPONSABILITÀ DECENNALE?

1°) I principi della Responsabilità Decennale

Una presunzione di responsabilità d’ordine pubblico grava su qualsiasi impresa per i 10 anni successivi al ricevimento dell’opera (*).

Ciò significa che non esiste la possibilità d’esonero di responsabilità, tranne se si riesce a dimostrare che i danni sono stati provocati da una causa esterna (caso di forza maggiore, da un terzo o dalla stessa parte lesa).

2°) Responsabilità decennale per lavori edili sottoposti ad assicurazione obbligatoria

Garantiamo il pagamento dei lavori di riparazione dell’opera alla realizzazione del quale l’assicurato ha contribuito come pure delle opere esistenti, totalmente incorporate nell’opera nuova e che diventano tecnicamente invisibili, ai sensi dell’articolo II della L.243-1-1- del Codice delle assicurazioni allorché la responsabilità dell’assicurato è impegnata sul fondamento della presunzione stabilita dagli articoli 1792 e seguenti del Codice Civile sui lavori edili, e nei limiti di questa responsabilità.
I lavori di riparazione, soprattutto in caso di sostituzione d’opere, comprendono anche i lavori di demolizione, sgombero, montaggio o smontaggio eventualmente necessari.
Se la solidità dell’opera o l’improprietà di destinazione non viene definita, i disordini addotti non sono di natura decennale, ai sensi dell’articolo 1782 del Codice Civile.
La decennale non interverrà sulle riserve emesse all’atto del ricevimento dell’opera.

3°) Durata della nomina

DROC: DATa regolamentare d’INIZIO CANTIERE

Primo intervento di uno degli imprenditori compreso anche quello incaricato della demolizione sul terreno o sull’opera.

Ricevimento:

Accettazione espressa o tacita da parte del committente, con o senza riserve, dei lavori e opere dell’operazione costruttiva ai sensi delle disposizioni dell’Articolo 1792-6 del Codice Civile.
E’ centrale ed essenziale in tutto il sistema di attuazione della responsabilità dei costruttori.

Il ricevimento consente al committente di verificare la qualità apparente del lavoro realizzato e di esigere dei lavori di riassetto nel caso in cui i lavori: 
  • non siano conformi alle stipulazioni del mercato,
  • non siano eseguiti a regola d’arte.

Il ricevimento ha vari effetti: 
  • Permette di trasferire la custodia dell’opera,
  • Costituisce il punto di partenza delle responsabilità e delle garanzie legali, come:
    • garanzia di realizzazione del progetto (articolo 1792-6 del Codice Civile): siete tenuti a riparare tutti i disordini menzionati all’atto della ricezione o nel corso dell’anno seguente,
    • garanzia di manutenzione (articolo 1792-3 del Codice Civile): tutti gli elementi delle attrezzature che possono esser rimossi o sostituiti senza deteriorare l’edificio (esempi: persiane, rubinetteria o attrezzature domestiche) sono garantiti per due anni con decorrenza dal ricevimento dell’opera,
    • garanzia decennale (articoli 1792 e 2270 del Codice Civile): durante dieci anni, beneficiate della garanzia decennale che copre gli eventuali danni in grado di compromettere la solidità dell’opera o in grado di rendere l’opera non adatta alla sua destinazione d’uso,
  • Sospensione delle penali (sospende il corso del termine d’esecuzione e, laddove richiesto, interrompe le penali di ritardata consegna),
  • Copertura dei difetti apparenti (il ricevimento dell’opera copre i vizi, difetti di costruzione e difetti di conformità apparenti non essendo stati oggetto di riserve),
  • Attivazione del versamento del saldo (punto di partenza del termine di restituzione della trattenuta di garanzia o di liberazione della cauzione che la sostituisce. Rende esigibile il saldo dei lavori per la presentazione dei mandati di pagamento).

Durante le operazioni di ricevimento, l’imprenditore cui lavori sono oggetto d’esame, deve obbligatoriamente essere presente o, in caso d’assenza, esservi stato debitamente convocato. In mancanza di ciò, il ricevimento gli è inopponibile.
Riveste la forma di un verbale di ricevimento firmato dal committente e siglato dall’imprenditore e eventualmente dal direttore dei lavori.
Il ricevimento espresso mediante verbale è consigliato al fine d’evitare eventuali interpretazioni controverse.
Il ricevimento implica il trasferimento al committente della custodia dell’opera e dei rischi che ne derivano.
L’imprenditore è sollevato dal suo obbligo d’assicurare la sicurezza del cantiere e delle persone che vi lavorano.

Nel caso in cui il ricevimento venga pronunciato con delle riserve, dettagliate nel Verbale di Ricevimento, i termini necessari per l’esecuzione dei lavori di riparazione devono essere fissati di comune accordo con il committente.
In assenza di tale accordo, o in caso di mancata esecuzione entro i termini fissati, il committente è autorizzato, dopo intimazione rimasta senza effetto, a fare realizzare i lavori volti a soddisfare le riserve, a spese e rischio dell’impresa.

Scaricare


 

Top